VDS/A 27-01-13

 

Home

 

Per   contattarmi:

 

 

 

A Bolzano LIPB con Matte

Miniraduno ABX-ADV - Aeroporto "Dolomiti"

Domenica 27/01/2013

 

 

Bolzano era una delle mie prime mete da raggiungere, dopo L'Elba e Venezia Lido. Vi sono molto legato, il mio primo volo da passeggero su aereo turistico è stato col mitico Luca diversi anni fa, partendo da Montichiari su PA-28. Quel volo mi rimase impresso a fuoco, indelebile nella mia memoria di mancato pilota. Quanto mi sarebbe piaciuto volare anch'io così, un giorno.

Dopo la licenza di VDS avanzato sapevo che prima o poi sarei atterrato a Bolzano. L'occasione è un raduno di piloti virtuali "BroxianDolomitici" che frequento da dieci anni, due amici altoatesini hanno organizzato questo fly-in ed io ho fatto di tutto per esserci. Nulla era da improvvisare, volevo avere tutto sotto controllo: carte aeronautiche, procedure di attraversamento e di avvicinamento, limiti da rispettare. Solo il meteo non potevo gestire, per fortuna è stato clemente :)

Sabato pomeriggio ho inviato il piano di volo via fax all'ARO di Linate, non ero obbligato ma l'ho fatto per addestramento. Dopo aver riletto tutti i Notam, tutte le procedure, ripassato tutte le carte (ho anche fatto il volo sul simulatore), è arrivata domenica mattina. Ero tesissimo, il meteo era incerto, su Ozzano era Cavok per tutta la giornata, così a Bolzano. Ma sapevo che nel veronese avremmo trovato foschia. Comunque il mio "punto cruciale", la Val d'Adige, sapevo che era libera da nubi. Con Matte ci siamo detti: andiamo, al massimo cambiamo rotta. ED è stato un gran volo, da manuale oso dire. Prevediamo di decollare e contattare subito Bologna per chiedere una salita a FL080. Proseguiremo per Ostiglia, San Martino Buon Albergo e Boscomantico, poi ci inseriremo nella Val d'Adige fino a Bolzano. A Trento però dovremo scendere a 5000 ft per rispettare un VFR Sector che prevede tale quota massima. Poi diretto fino a Bolzano.

 

Decollando da Ozzano contatto subito Bologna Radar. Mi chiede: "quota richiesta?" "se possibile FL080 sin d'ora" "approvato!!" Evvai questo è volare alla grande!!

 

Appena iniziamo a salire la visibilità orizzontale aumenta a tal punto che riusciamo a vedere sia le Alpi che gli Appennini

 

Ma salendo diminuisce la visibilità verticale, sotto c'è foschia

 

Siamo sempre in contatto visivo col suolo

 

Gli Appennini e credo il Cimone innevato

 

Sul veronese sapevamo di incontrare bassa visibilità. Era il punto più delicato da sorvolare. Ma siamo sempre in contatto visivo col suolo

 

Dopo Bologna Radar che ci saluta lasciando Ostiglia, contattiamo Verona Radar. Avendo il piano di volo sanno già di noi "I-9360 autorizzati al sorvolo del CTR di Verona" Ma vienii!!

 

La nebbia vista dall'alto. Per fortuna appena il terreno sale alle pendici delle Alpi, la nebbia al suolo scompare

 

Fantastica questa foto. Ne ho fatte tantissime, purtroppo non posso metterle tutte e non è facile sceglierle

 

Non si vede ma in fondo c'è il lago di Garda

 

Eccolo immerso nella foschia

 

Lasciamo la pianura e ci avventuriamo fra i monti, fra poco entreremo nella val d'Adige fino a Bolzano

 

Bellissimo, ho dei bei ricordi dei voli con Luca :D

 

Dietro di noi il nulla, ma è solo un'impressione ottica

Siamo impressionati dalla maestosità di questi monti

 

Noi siamo a 8000 piedi, 2430 metri. Ma questi monti incombono su di noi

 

Ecco la Val d'Adige. Seguendo il fiume si scorgono l'Aeroporto di Trento e la sua città

 

Trento e il suo aeroporto Caproni

 

Che meraviglia, purtroppo non conosco queste cime

 

Io e Matte siamo meravigliati davanti a questi scenari

 

Bellissima anche questa. La neve aumenta il contrasto e risalta i dettagli. Ho sorvolato questa valle in primavera, bellissima. Ma anche in inverno è affascinante

 

Dopo Trento dobbiamo scendere a 5000 ft per rispettare una procedura VFR Sector che prevede questa quota massima

 

Il bivio di Mezzolombardo, verso sinistra si va al Lago di Santa Giustina

 

Mezzolombardo

 

Ed ecco Bolzano, dietro la collina al centro. A sinistra il Lago di Caldaro

 

Il GPS è in modalità TAWS auto (Terrain Awareness and Warning System, se lo scrivo male gli esperti mi cazziano). Anche nelle altre modalità TAWS high separation e low separation manda continui allarmi di collisione. C'è anche la modalità NO TAWS ma è meglio non suscitare l'ira dei valdostani :))) Questo è volare in valle!!

 

Contatto Bolzano Aerodrome, ci chiede la distanza (9nm) e ci assegna la pista 01, numeri uno in avvicinamento. Poi chiama un DA-20 e dichiara 5 miglia. Non lo vediamo, così per sicurezza avviso che effettueremo un 360° per separazione. Ma mentre invertiamo la rotta vediamo il traffico che evidente era parecchio dietro di noi. Furbo lui, o poco attento. All'incrocio col DA-20 riporto posizione e quota mia e dell'altro. Pazienza, facciamo un altro giro e ci godiamo il panorama mentre l'altro atterra.

 

Ed eccoci in finale 01

 

Visto che atterra Matte io colgo qualche altro dettaglio

 

Credo di essere nato per questo!

 

Al suolo, liberiamo sulla Bravo e ci dirigiamo verso il parcheggio in erba

 

 

 

Questo è l'aereo atterrato prima di noi, il furbetto

 

Ed ecco gli amici BrixianDolomitici, da anni ci troviamo nei raduni anche se oggi siamo pochini. Mario non ci hai fatto qualche foto con la tua D800?

 

Un ultimo sguardo al Texan, l'ultimo della fila. Finora è stato bravo ma non ha ancora finito

 

Matte sembra un pilota militare della Seconda Guerra Mondiale, giubbotto in pelle e guanti "tattici"

 

Ci rimane solo da espletare una lunga trafila, siamo "quarantenati" per quasi mezz'ora da due eleganti signorine con accento troppo tedesco :-D
"Ozzano con due zeta, sì in provincia di Bologna. l'ICAO? ZZZZ"
Ho origini siciliane ma mia madre è romagnola, come la mia zeta. "Si al ritorno Bolzano Ozzano" :D hahaha

 

Abbiamo un pranzo e poco tempo per vedere la città, un altra volta. Ma rubo uno scatto a questa bella casa

 

Ecco la sede delle libagioni, un lussuoso ristorante con specialità pesce. Ma ricordo ancora il monito del medico esaminatore di Faenza durante il rinnovo della visita medica. "se lei fosse un pilota militare la farei rinchiudere in istituto!!"
Io mangio carne, sono un po' anemico. E dopo una Sacher memorabile :-D

 

Ma è presto tempo di ripartire, sono quasi le 15 e alle 17 il sole tramonta. Utile il servizio navetta

 

Punto attesa Alpha pista 19.

 

Decollo io, Matte alle comunicazioni. E alle foto :-)

 

Arrivederci Bolzano, bella città e bell'aeroporto. E gente simpatica, grazie Michele e Luca per l'organizzazione!

 

Un po' di foschia nella valle, meglio salire subito a 5000 ft.

 

Il ritorno sarà identico all'andata. Si era pensato di fare un tocca e va a Boscomantico ma c'era poco tempo

 

Alcuni altostrati velano il cielo

 

Rieccoci in pianura. La foschia al suolo è tanta ma ci regala queste visioni astratte

 

Il Lago di Garda si rivela con un baluginio. Scenario incantevole anche se incute timore: ci sarà abbastanza visibilità?

 

E' solo densa foschia ma sotto il suolo è sempre in vista!

 

Non se questo foto trasmettono qualche emozione, io c'ero e mi incantano

 

in alcuni tratti la foschia diventa nebbia

 

Siamo a FL070. E abbiamo gli Appennini in vista, il suolo è velato ma sempre li :-)
Dopo Ostiglia, Verona ci chiede di scendere a 5000 ft su richiesta di Bologna. Chiedo gentilmente spiegazioni, mi dice che ha molti traffici. Poco dopo ci chiede di scendere a 4000 e ci passa con Bologna che è letteralmente murato. Sento che I-SRIT chiede una procedura ILS per addestramento, credo negata. Un altro Cirrus chiama per la stessa ragione, stessa risposta. Non siamo ancora entrati nel CTR che Bologna ci chiede di scendere a 1000 ft. Vabbè non sputiamo nel piatto in cui abbiamo mangiato per anni, dice il saggio Matte :)

 

Finale 03 ad Ozzano, le previsioni davano Cavok e così è stato, giusto un po' di foschia che non limita la visuale. Come diceva Annibal, anch'io "adoro i piani ben riusciti" :-D
Volo da manuale. Al prossimo volo!!

Luigi Inzirillo

 

Contatore siti