VDS 27-05-12

 

Home

 

Per   contattarmi:

 

 

 

Un "tocca e va" a Rimini Miramare LIPR

Aeroporto "Federico Fellini"

Domenica 27 Maggio 2012

 

Secondo volo da VDS avanzato con istruttore, sperando una bella giornata avevo pianificato un tocca e va a Rimini via Ravenna, Echo, Rimini, Albereto, Castrocaro e rientro ad Ozzano. Volando da basici abbiamo sempre lamentato l'obbligo di dover volare a bassa quota, 1000 ft (feet=piedi) max che corrispondo a circa 330 metri. Da avanzato non c'è più quest'obbligo, anzi la quota di volo minima e proprio di 330 metri. Così rispettando gli spazi aerei, avevo pianificato di volare a 3500 ft senza interessare l'ATZ di Cervia che è un aeroporto militare e senza entrare nel CTR1 di Romagna Avvicinamento, uno spazio aereo piuttosto denso di voli, se non per entrarvi ad est di Rimini per effettuare il tocca e va. Sapevo che sarebbe stato arduo, gli spazi aerei militari sono blindatissimi! Ma essendo comunque legale, decido di chiedere di poter salire alla quota richiesta "presentandomi" per radio in modo preciso e puntuale sperando di fare buona figura e ottenere l'autorizzazione. Cosa non facile perché comunicare con gli enti di controllo non è facile, bisogna usare una corretta fraseologia per comunicare le nostre posizione ed intenzioni senza sbavature. Invano purtroppo: "I-9360 mantenga 1000 ft e riporti lasciando Ravenna". E sia, tocca volare rasoterra. Avrò altre occasioni, sono solo agli inizi.

E' una mattina molto chiara e il mare estremamente azzurro. Sorvolo Cervia, sullo sfondo Cesenatico

l'aeroporto militare di Cervia, base operativa dell'Aeronautica. Di domenica però è deserta

 

passato Cesenatico contatto Rimini Torre che mi avverte di un Airbus A320 in decollo

 

eccolo in alto a destra

 

ed ecco la pista di Rimini su cui faremo un "tocca e va", ovvero posare il carrello dell'aereo sulla pista e ridecollare subito

 

dobbiamo volare paralleli all'aeroporto in sottovento destro per la pista 31

 

virata in base destra 31

 

perfettamente allineati alla pista 31, siamo autorizzati al tocca e va. Eccitazione a mille!

 

la pista è lunga quasi tre chilometri e sembra non arrivare mai. Per velocizzare metto i flap solo sulla soglia pista

 

tutto la mia vita di pilota da simulatore mi scorre davanti, eppure stavolta non sono sulla sedia davanti al PC

 

ci siamo quasi. Un errore comune con piste così larghe è quello di credere di essere già al suolo e togliere motore ...

 

... col rischio di picchiare duro sulla pista e fare danni all'aereo, ma io non ci casco

 

ma cosa diavolo sono quelle righe nere sulla pista?

 

toccato! Un altro gigantesco e imprevisto passo nella mia esperienza di volo

 

ridò piena potenza e stacco le ruote dalla pista

 

dopo il tocca e va dovrò tornare sul mare e ripercorrere lo stesso tragitto

 

anche a Rimini non c'è molto traffico

 

ed ecco una sorpresa: la pista di Cervia vista dal finale

fare un tocca e va qui sarebbe impensabile!

 

fra l'altro è "vicinissima" a Cesenatico, qui in primo piano. Non lo sapevo! Da anni vengo qui in vacanza

 

altro traguardo raggiunto. Dalla spiaggia vedevo gli aerei sorvolare la costa, sapevo che "prima" per noi sarebbe stato impossibile

 

lasciando Cervia dirigo su Ravenna, da qui contatteremo Padova informazioni

la zona industriale di Ravenna sopra e la città sotto

 

la traccia del volo. Su Medicina non siamo più riusciti a contattare Padova per lasciare la frequenza e contattare Ozzano. Abbiamo provato varie volte facendo delle virate a 360°, non avendo avuto risposta siamo atterrati e abbiamo telefonato. Tutto ok.

Fine del volo. E' stata una meravigliosa giornata, una delle più belle della mia vita!

Al prossimo volo!

Luigi