VDS 17-07-11

 

Home

 

Per   contattarmi:

 

 

 

Volo  a Valle Gaffaro (FE) e Ravenna

Domenica  17 Luglio 2011

 

 

Rieccoci io e Matte con uno dei nostri voli domenicali. Avevamo pianificato voli a Cizzago (BS) o a Serristori (AR) ma a causa delle previsioni meteo stranamente incongruenti, abbiamo optato per un voletto domestic sulla ben nota aviosuperficie di Valle Gaffaro, a 20 minuti da Ozzano (BO) e fornita di un ottimo ristorante in loco, il Barone Rosso.

Siamo decollati in una chiara e assolata mattina non troppo afosa, poche nuvole in cielo, e pensavamo quindi che probabilmente non avremmo avuto troppi sballottamenti. Quanto ci sbagliavamo!! E' stato uno dei voli pi ventosi e turbolenti che abbiamo mai fatto! Non tanto male fino a Valle Gaffaro, ma ridecollando ho dovuto lottare per mantenere un assetto normale e fare quota rapidamente. Impressionante.

 

La tratta d'andata la voler Matte, decollo dalla pista 21

la nostra bella aviosuperficie "G. Zamboni"

 

ci allontaniamo verso est

 

l'orizzonte artificiale indica un assetto livellato, ma il variometro dice che stiamo salendo con un rateo di 500 piedi al minuto. Mega termica?

sempre un occhio vigile agli strumenti ..

 

Villa Fontana

 

Matte scruta l'orizzonte

 

rotta diretta: arrivo fra 22 minuti

 

pannelli solari in costruzione

 

un traffico probabilmente decollato da Ali Filanti

Argenta.

 

le Valli di Comacchio sulla sfondo

 

l'Ospedale del Delta

l'Abbazia di Pomposa

 

siamo arrivati a Valle Gaffaro, al centro un altro aereo in arrivo

 

sorvoliamo la pista e ci inseriamo in sottovento sinistro 16, siamo i n2

lungo finale sulla pista 16

toccato! Matte ci porta a terra con precisione

non ci sono molti aerei, di solito il piazzale pieno a quest'ora!

 

scendiamo per gustarci un bel piatto di pesce, il parasole argentato non molto aeronautico ma svolge bene il suo compito

 

ed eccoci al sodo: un bel rombo a testa e siccome Matte riscuote sempre un certo successo, la cameriera ci porta anche una buonissima marinata di cozze non ordinata :-)

 

siamo stati bene, un paio d'ore al fresco del ristorante. Ma tempo di ripartire: il tratto di ritorno tocca a me. Bello questo Tecnam P2008

 

ma il vento aumentato parecchio ed il decollo dalla 16 stato sicuramente il pi avventuroso della mia breve carriera: raffiche e termiche mai viste prima! Davvero impegnativo!

 

ma una volta sul mare tutto si calma. Lido delle Nazioni

 

Lido di Pomposa

Porto Garibaldi e Lido degli Estensi

Lido di Spina

quante volte dalla spiagga ho desiderato di essere su quegli aeroplani che la sorvolavano ...

 

Casalborsetti. Qui lasciamo la costa per non invadere una spazio aereo restricted

 

lasciata la costa si torna a ballare paurosamente. Poco dopo torniamo sul mare ma si balla in continuazione

Marina di Ravenna e il suo porto

 

a Ravenna lasciamo definitivamente la costa in direzione di Faenza (RA)

 

avevamo intenzione di fare una sosta al campo volo Aerlight di Faenza ma cortino e i nodi sono troppi per me. Si punta dritto a casa, superiamo l'aeroporto di Lugo di Romagna LIDG in lontananza

 

Imola (BO) e la sua zona industriale e il grattacielo di Mercatone Uno

 

ed ecco il nostro campo di Ozzano, dalla biga ci comunicano il vento: 18 nodi a raffiche ma quasi in asse

finale 21, ormai ci siamo. Non si balla quanto temevo ma tocca dare tanta manetta

atterraggio ottimo e corto. Appena ho tolto gas il Texan si fermato :-)

appena al suolo il caldo ci assale: subito in hangar!

 

un "traffico" locale :-)

 

ed eccoci in hangar. Il "nostro" gioiellino oggi stato perfetto. Come sempre!

 

la traccia del volo.

al prossimo volo!